Cebit 2009

Pubblicato il da Jena

ASUS

In occasione del CeBIT 2009, che si sta tenendo questa settimana ad Hannover, Asus ha anticipato alcuni dei prodotti che faranno la loro comparsa nei negozi nei prossimi mesi. Protagoniste indiscusse per la casa taiwanese le novità della famiglia della tripla 'e', prima fra tutte la Eee Keyboard PC, un innovativo computer ,acchiuso all'interno di una tastiera, dotata di LCD touch screen da 5" e dal peso inferiore al chilogrammo. Eee Keyboard PC mette a disposizione tutte le funzionalità di un tradizionale computer desktop in dimensioni estremamente contenute e consente di trasformare qualsiasi TV o display LCD in un avanzato centro multimediale per la casa, sfruttando la tecnologia wireless Ultra Wide Band. Disponibile sul mercato mondiale nella seconda parte dell'anno,












A pochi minuti della conclusione della presentazione Asus, ecco che arrivano le prime immagini ed un video sul nuovo Eee PC 1008HA Shell. Da quel che si riesce a vedere il netbook appare sottilissimo, con un display non inferiore ai 10.1 pollici e con una tastiera simile a quella vista nell’HP Mini 1000 e nel Compaq Mini 700 (con tasti piatti ed a isola per capirci).



Asus presenta "marine" una motherboard di nuova concezioni dalle soluzioni di raffreddamento di grande rilievo;oltre alla "classica" struttura ad heatpipes comunicanti presente sul lato operativo della mainboard:















Nella parte posteriore trova posto un backplate,ricoprente l'intera superficie,che utilizza micro fori porosi in ceramica per dissipare il calore prodotto dalla circuiteria.
Molto probabilmente il sistema sarà di derivazione "vapor chamber":
















Nei prossimi mesi arriverà sul mercato anche EeeNAS PC, un NAS (Network Attached Storage) server, che dispone di ben 2 Terabyte di spazio su disco, display da 3.5" touch screen per controllare le funzioni principali, masterizzatore DVD ed in grado di assicurare bassi consumi energetici ed elevata silenziosità (solo 28dB).






















Navigatori GPS Navigon


Non è certo una tattica attendista quella di Navigon. Un 2008 costellato da tanti nuovi navigatori; il 2009 che si apre con un rinnovo completo della gamma in virtù dei modelli 7310, 3300/3310 max, 4350 max, 1300, 2310. E il Cebit 2009 come cornice ideale, anche per la vicinanza geografica con Navigon, per presentare la collezione a cui è demandato il compito di smuovere il mercato. Non solo Pnd. Sono le tecnologie, almeno questa volta, di nuova concezione che meritano attenzione: strumenti di ultima generazione che trovano posto all'interno dei navigatori. "Con i nostri nuovi dispositivi, che saranno in vendita a partire dal secondo trimestre del 2009, e le loro innovative funzioni, apriamo la strada a servizi di pianificazione del tragitto intelligenti e personalizzati stabilendo nuovi standard sia nel segmento entry-level sia nell'alta gamma" così Jörn Watzke, vice presidente della Product Line Management di Navigon. A bordo dei Pnd esposti alla fiera di Hannover c'è, per esempio, la funzione MyRoutes: elabora un tragitto che tiene in considerazione stile di guida, giorno della settimana e ora di percorrenza. Si trova a bordo di tutti i nuovi Pnd e mostra sempre il miglior percorso sulla base del comportamento tenuto dal conducente. A partire dal primo viaggio, il dispositivo raccoglie dati sulle abitudini dell'utente e li usa per sovrascrivere i valori standard definiti nel sistema. Più si viaggia, maggiori sono le informazioni acquisite dalla tecnologia che quindi migliora con il tempo la capacità di proporre una traiettoria che segua le preferenze e le effettive esigenze del guidatore. Nella fattispecie, oltre al percorso raccomandato, il sistema mostra altre due alternative: tutte le opzioni sono corredate da orario d'arrivo e durata del viaggio. In questo modo, si può scegliere quale percorso seguire.

Con tag tecnologie

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post