Fumo sull'Airbus Cai diretto a Roma Atterraggio d'emergenza su Chicago

Pubblicato il da Jena

Fumo sull'Airbus Cai diretto a Roma Atterraggio d'emergenza su Chicago ROMA - Un guasto al sistema di aereazione ha costretto il pilota dell'Airbus 330 della compagnia ex Air One (ora Cai) ad un atterraggio di emergenza a Chicago. Sul volo Ap 629 diretto a Roma, erano imbarcati 240 passeggeri. Poco dopo il decollo, a tremila piedi di altezza, il guasto agli strumenti di pressurizzazione ha provocato un fumo denso che ha invaso la cabina di pilotaggio e la carlinga dei passeggeri mentre un ulteriore avaria ha reso impossibile utilizzare le mascherine dell'ossigeno.

Il pilota, Emidio Isidoro di Pescara, ha deciso di rientrare in aeroporto seppure con il notevole sovrappeso dei serbatoi pieni di carburante. Solo tanta paura ma nessun danno per i passeggeri che sono stati trasferiti su altri voli.

"Vogliamo spiegazioni - dichiara Carlo Rienzi, presidente dell'associazione dei consumatori Codacons - non solo sulle cause che hanno prodotto fumo a bordo, ma anche e soprattutto sull'impossibilità di utilizzare le mascherine d'ossigeno. In attesa di chiarimenti - aggiunge Rienzi - tutta la flotta della Nuova Alitalia dovrebbe rimanere a terra".


Articolo riportato dal sito repubblica.it

E' il terzo aereo che, in questi ultimi mesi, riporta problemi di strumentazione. Vi ricordate quello in America che è atterrato in acqua. Davano la colpa ad uno stormo di uccelli che hanno intasato tutti i motori......

Adesso, se colleghiamo questi eventi con l'arenaggio di cetacei sempre in questi ultimi mesi, mi sorge un dubbio!
Non è che le cause possono essere attribuite al magnetismo terrestre ?

Con tag News

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post