Malattia del secolo

Pubblicato il da Jena

A TUTTI GLI ITALIANI
INTERROMPIAMO LE PUBBLICAZIONI PER DIRAMARE IL SEGUENTE COMUNICATO


 L'esercito dei fantocci della disinformazione avanza, e non fa prigionieri. I suoi soldati sono programmati per diffondere il contagio. Si aggirano tra la popolazione inerme diffondendo nell'etere i bacilli del colera culturale.
 Se incrociate parenti, colleghi e amici che sospettate abbiano comprato un giornale, o visto una trasmissione televisiva nelle ultime 48 ore, attenetevi strettamente al bugiardino che segue.

 SINTOMI

 Sguardo ebete, convinzioni radicate e indiscutibili, totale assenza di pensiero critico. Seguono discussioni sempre più frivole, costosi abbonamenti alle Pay-Tv per seguire i campionati truccati e i reality show, appiattimento sulle posizioni di Emilio Fede e, nello stadio conclamato, cori festosi e furiosi sbandieramenti al grido di "meno male che Silvio c'è!".  
 Per riconoscere l'avvenuto contagio c'è un test, semplice ed efficace. Chiedete al paziente se internet è solo un covo di pedofili, se i casi di stupro e omicidio siano aumentati negli ultimi anni, e se il nucleare sia una soluzione sicura ed efficace per risolvere i problemi energetici. Con tre risposte affermative, il test è positivo al 100%. Nessun margine di errore.

 TERAPIA

 Somministrate due post al giorno di un blog di informazione libera, uno al mattino in sostituzione del giornale, e uno alla sera al posto del TG4.  
 Due volte alla settimana, ponete il paziente di fronte a YouTube e fategli visionare editoriali e interviste che su RaiSet non passerebbero mai.  
 In pochi giorni dovrebbe cessare ogni manifestazione di pensiero acritico, e in poche settimane gli slogan, le frasi fatte e l'interesse per le trasmissioni della De Filippi dovrebbero tornare su livelli normali.


  EFFETTI COLLATERALI

   In alcuni casi si sono verificati comportamenti aggressivi verso il sistema e un'orticaria diffusa durante i servizi dei TG nazionali.  
 Si riportano frequenti episodi di dislessia cronica. Il soggetto potrebbe sostituire parole di uso comune con trasfigurazioni letterarie invarianti dal punto di vista semantico. Es. "Psiconano" al posto di "Berlusconi"; "Merdaset" al posto di "Mediaset".  
 Non devono destare preoccupazione: sono anzi segnali evidenti della guarigione in atto.


  AVVERTENZE

  Negli anziani, somministrare con cautela e solo alla presenza di uno psicologo. Potrebbero rendersi conto di essere stati presi per il culo tutta la vita e andare in shock anafilattico.


Ma quante ne sa Claudio Massora, l'artefice di questo articolo.

Con tag News

Commenta il post