Curriculum vitae manager Italiani

Pubblicato il da Jena

DI seguito vi riporto un po di cose che non tutti sanno, sui manager Italiani:

Roberto Colaninno - condannato a 4 anni e 1 mese per bancarotta nel crack Italcase-Bagaglino, presidente di IMMSI e di Piaggio e consigliere in Mediobanca a cui Berlusconi ha affidato Alitalia

Salvatore
Ligresti
-  arrestato e condannato per tangenti che ha patteggiato 2 anni e 4 mesi con la giustizia e affidato ai servizi sociali, consigliere in Unicredit, Immobiliare Lombarda e Premafin Finanziaria

Cesare Romiti
-  condannato a undici mesi e dieci giorni di reclusione per irregolarità relative al periodo in cui ricopriva la carica di amministratore delegato del gruppo Fiat, consigliere in RCS Mediagroup e Impregilo

Cesare
Geronzi -  indagato nel processo per il crack Parmalat per usura aggravata e concorso in bancarotta fraudolenta. Indagato nel crack Cirio di frode per l'emissione e collocamento dei 'bond' Cirio tramite Capitalia. Condannato in primo grado per il crack Italcase per bancarotta a 1 anno e 8 mesi più l'interdizione di esercitare uffici direttivi presso qualunque impresa per 2 anni, presidente di Mediobanca.

Paolo
Scaroni -  Arrestato nel 1992 con l'accusa di aver pagato tangenti al PSI per conto della Techint, nel processo chiede di patteggiare la pena a 1 anno e 4 mesi. Processato nel 2006 come amministratore delegato dell'Enel per aver inquinato, con la Centrale di Porto Tolle, il territorio del delta del Po e condannato ad un mese di reclusione, a titolo colposo, pena che viene convertita in un'ammenda. Amministratore delegato di ENI, consigliere di amministrazione in Assicurazioni Generali.

Questi , invece, sono alcuni compensi che ricevono:

Gabriele Galateri di Genola - emolumenti per la carica (2,052 milioni di euro), benefit (37 mila euro), bonus e altri incentivi (950 mila), l'ex presidente di Mediobanca arriva a 11,039 milioni di euro. Hanno pesato gli 8 milioni di "altri compensi", stock option comprese, percepiti dal manager quando, con la trasformazione momentanea della governance dell'istituto in duale, lasciò la guida della banca.

Alessandro Profumo - 9,44 milioni di euro sui quali la voce che pesa di più è quella dei bonus (5,950 milioni)

Giampiero
Auletta Armenise -  ormai ex consigliere delegato di Ubi Banca: nel 2007 ha percepito 5,736 milioni di euro.


Giovanni Alberto Berneschi - presidente di Banca Carige: 1,408 milioni.

Corrado Passera -  consigliere delegato di Intesa SanPaolo (3,790 milioni di euro di cui 1,5 milioni di bonus e altri incentivi)

Nereo Dacci -  ad di Banco di Desio e della Brianza: 2,797 milioni.

Con tag News

Commenta il post