Tesla Roadster in Italia

Pubblicato il da Jena



dati vettura: velocità massima oltre 210 km/h, accelerazione da 0-100 km/h in circa 4 secondi, il motore elettrico sviluppa 185 KW (251 cv), con una linea rossa a 13.500 giri/minuto. Ha un cambio a due marce più retromarcia.
La caratteristica che la distingue è l'alimentazione elettrica. L’autonomia, con una "ricarica" è di 400 chilometri, più che sufficienti per viaggiare. Una volta scarica si collega, come un telefonino, all'impianto elettrico, e si carica.

Questa vettura  che sembra provenire da un film di fantascienza, verrà presentata al Solar Expo di Verona, in programma dal 7 al 9 maggio grazie alla Energy Resources, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili.
Le prime consegne di 25 esemplari, che partiranno da Montecarlo, verranno effettuate già a partire da questo anno. Altri 90 nel 2010. La batteria ha una durata di 7 anni che poi verrà sostituita direttamente a casa vostra da un tecnico specializzato.

E adesso veniamo al punto dolente di questa fantastica vettura.  La Roadster verrà venduta a un cifra improponibile di 99.000 dollari. Qiondi ci saranno pochissimi fortunati possessori di questo gioiello. A questo prezzo non vedo come sia possibile aiutare l'ambiente. E come per i pannelli solari. Ti fanno risparmiare tantissimo, rispettano l'ambiente ma  costano una follia.  Per darvi un'idea, un'impianto da 3 kw vi costa più o meno 20 mila euro. E non contate sugli incentivi statali in quanto hanno modificato le leggi  che ti davano la possibilità di risparmiare il 50% sul costo totale dell'impianto. Altro punto dolente è che nel 2010 uscirà in america il nuovo modello denominato Tesla S a quattro porte e sarà in vendita a partire da 57.400$. Un prezzo nettamente inferiore rispetto alla sua sorellina. In Italia dovrebbe arrivare nel 2012., decisamente l'anno più nero descritto dai Maya.

Tutti saranno d'accordo con me nel dire che l'evento di queste vetture cambierà la storia del petrolio. Ma non tutti sanno che le case petrolifere già si stanno movimentando per creare dei distributori idonei a queste vetture elettriche. Quindi al prezzo della macchia, già alto, dovremmo aggiungere il costo di una carica che ci verrà offerta dai stessi speculatori del petrolio. Bella prospettiva. Dovete prendere coscienza del fatto che tutto orbita attorno al dio denaro e dei signori petrolieri/bancari/politici. Quindi anche un'idea come questa si può trasformare in speculazione.

Con tag News

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post