l'H1N1, facciamo il punto della situazione

Pubblicato il da Jena



Gli Stati Uniti proclamano lo stato d'emergenza nazionale.


Messico
152 morti. Casi sospetti 1600.
Nuova Zelanda. 10 casi di febbre suina.
Israele primo caso acertato.
Cina primi casi sospetti.
Australia 56 casi sospetti
Stati Uniti 40 casi  acertati
Spagna 17 casi acertati

Fonte tgcom:

Fiale virus suino esplose su treno

Svizzera,autorità: no pericolo per uomo

Un contenitore con fiale di virus di febbre suina è esploso su un treno in Svizzera. Le autorità hanno comunque sottolineato che non vi è alcun pericolo perché non si tratta della mutazione del virus pericolosa per l'uomo. Le fiale erano state prese in consegna all'istituto veterinario di Zurigo, e il contenitore è esploso durante il viaggio fra Friburgo e Losanna a causa di una reazione provocata dal ghiaccio secco che era stato mal posizionato.

 

Non usare senza necessità i farmaci antivirali in quanto c'è il pericolo concreto di creare ceppi resistenti che li renderebbero inefficaci nel momento della reale necessità.


Tramite questa mappa potete verificare in tempo reale la propagazione dell'infezzione.

 

Intanto, guardacaso, le azioni farmaceutiche salgono:

 

Il titolo Roche alla Borsa di Zurigo ha segnato un progresso del 3,72% a quota 144,80 franchi svizzeri mentre GlaxoSmithKline a Londra ha realizzato un guadagno del 2,88% e quota 1.035 pence. A sentire gli analisti l’impennata potrebbe non arrestarsi, non subito almeno; il mercato e gli astrologi (i trader) deputati alla previsione del trend indicano che le due società farmaceutiche possono trarre vantaggio dall’influenza suina scoppiata in Messico.


Bello vedere come riescono a speculare pure su queste cose.

Fazio ha garantito che ci sono a disposizione 40 milioni di vaccini ma notizie più recenti avvisano che questi vaccini non saranno pronti prima di 4-6 mesi.

La confcommercio rassicura: Secondo l'organizzazione bisogna ridimensionare qualsiasi allarmismo, perché non esisterebbe nessun pericolo concreto per i consumatori italiani. Evidentemente si preoccupano troppo del possibile calo vendite di generi alimentari.

Con tag News

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Giovanni 04/29/2009 12:12

Credo di non essere permaloso. Grazie comuque per la birra e complimenti per il sito. Ciao.

Giovanni 04/29/2009 10:31

La fonte TgCom che viene citata parla di morti sospette, non di morte accertate, che invece sarebbero 7 al momento. E' giusto parlare di queste cose, ma non si dovrebbe essere più precisi ? Non si dovrebbero ad esempio citare anche le fonti dalle quali si sono prese le informazioni per le case farmaceutiche ed ancora di più quelle inerenti al tempo di preparazione del vaccino ? A presto amico blogger.http://giovanninews.com

Jena 04/29/2009 11:06


Posso aver fatto uno sbaglio tra accertate e sospette ma c'è  da precisare che il numero è in costante crescita e "ognuno riporta le sue cifre".  Per il discorso di citare le fonti: Di
solito lo faccio, vedi altri miei articoli ma inquesto caso, per scrivere l'articolo ho dovuto spulciare mezza rete quindi dovevo tirare giù una lista infinita di siti. Oviamente cerco di scrivere
cose attendibili e non trovate a caso tipo cnn, New york times, repubblica,il canocchiale,tgcom e via discorrendo. Spulcio spesso anche tra i blogger. Mentre scrivevo ho controllato il tuo blog e
ho capito tutto ;) Sei mica permaloso ? heheh Comunque chi sbaglia paga. Se avremmo occasione di incontrarci avanzi una birra. Ciao


Roberto 04/29/2009 09:06

Passavo di qui e ti lascio la buona giornata!!Ciao Roberto

Jena 04/29/2009 09:14


Hehehe, grazie Roberto, buona anche a te. Io per ora sto studiando winzoz 7. L ho installato su una virtual machines ma devo dire che le uguale a svista. Mah


Roberto 04/28/2009 15:47

Quella vignetta sembra quasi che "Lui" sia vicino alla specie animale denominata P... ehm scusa i puntini, la parola non mi viene la  lascio alla fantasia..Saluti e che dio ce ne scampi...

Jena 04/28/2009 20:30


Hehehe già, sicuramente avrà qualche affinità.